Scatto a canestro

E' una passione che nasce da lontano, una passione con alti e bassi che ha seguito le vicissitudini e le traversie della squadra del cuore. Dopo gli anni bui seguiti al fallimento, Verona torna nel basket che conta, la passione si riaccende e mi riavvicino al mondo della palla a spicchi, nel 2016 un evento fortunato mi da la possibilità di fotografare i miei beniamini a pochi metri da loro, accetto con entusiasmo ed inizio questa bellissima esperienza che continua tutt'ora.

Il miei campi principali sono Verona, Trento e Brescia.

Dedico questa galleria a Lorenzo Belli, grande conoscitore della pallacanestro, apprezzato cronista e ideatore del progetto italianbasketballscoutingproject, grazie a lui posso fotografare  e sentire il respiro delle scarpette sul parquet.

Questo il link dove potete vedere alcune gallery delle partite:

http://www.dailybasket.it/author/pasquale-cotugno/

Copyright (c) 2022 Pasquale Cotugno

Nico Mannion nasce a Siena nel 2021, figlio d'arte, il papà Pace è stato giocatore NBA e ha calcato molti parquet anche in Italia, lasciando un segno soprattutto a Cantù. Ma è grazie alla mamma Gaia Bianchi , ex pallavolista Romana che Nico può militare nella nazionale Italiana. La sua formazione cestistica parte da Pinnacle High School di Phoneix, in Arizona, nel suo primo anno gioca 28 partite, nelle quali riesce a tenere una media di 20,2 punti, 4 rimbalzi e 4,7 assist a partita. Prosegue poi al collage rimanendo sempre in Arizona, per  approdare nel 2020 alla corte dei Golden State in NBA, dove è il cambio dal play titolare Stephen Curry. Nell'estate 2021 firma per la Virtus Bologna facendo la gioia dei tifosi Virtussini. Talento purissimo quello di Nico, grande visione di gioco, quasi sfrontato nel sfidare il suo avversario nell'uno contro uno grazie anche ad un primo passo micidiale. Giocatore che negli ultimi anni è diventato una pedina fondamentale della nazionale Italiana.

Sasha Vujačić, guardia Slovena, giovanissimo ha giocato in Italia ad Udine, poi nel 2004 il grande salto oltre oceano, selezionato nel draft NBA come 27à scelta dai Los Angeles Lakers, giocando sul pacifico fino al 2010, diventa la riserva del grande Kobe Bryant, vincendo per due volte l'anello. In questi due scatti con la maglia di Verona nella sua breve apparizione nel 2019. Onorato di essere riuscito a fotografarlo.

Daniel Hackett, classe 1987, è definito da molti addetti ai lavori un playmaker moderno, cresce cestisticamente nel settore giovanile di Pesaro. Nel 2006 si trasferisce in California, alla University of Southern California, seguiranno tre ottime stagioni in NCAA con i Trojans. Nel 2009 tenta il draft NBA ma non viene scelto da alcuna franchigia. Daniel decide così di rientrare in Italia ed accasarsi alla Benetton Treviso, fino al 2015 rimarrà nel bel paese vestendo successivamente le casacche di Pesaro, Siena e Milano. Con l'Olimpia Milano si chiude la sua esperienza Italiana ed inizia la sua avventura europea con la squadra ellenica dell'Olympiacos, nel 2017 firma con il Bamberg sotto la guida di coach Trinchieri. Nel luglio del 2018 approda in Russia giocando con il CSKA Mosca. Con la maglia azzurra Daniel vince il bronzo nel 2007 con l'under-20, e sempre dal 2007 entra a far parte della nazionale maggiore. Qui con la maglia con la Virtus Bologna.

David Moss esce dall’Indiana State University e dopo una breve parentesi in Polonia arriva in Italia accasandosi in A2 a Jesi, ma Siena nota questo americano dalle spiccate doti difensive e lo ingaggia nel 2009. Con la Mens Sana David vince 3 scudetti consecutivi, successivamente gioca due anni con l’Olimpia Milano vincendo uno scudetto, nel marzo del 2016 arriva a Brescia e sarà il protagonista della promozione della Leonessa in A1. La foto che lo ritrae sopra è uno dei miei primi scatti in un palasport, è un immagine morbida (sfocata), ma ci sono molto affezionato e la custodisco gelosamente, ovviamente autografata dal grande David.

Matt Thomas originario del Illinois è cresciuto a Onalaska nel Wisconsin, fin da giovane si è dimostrato un formidabile marcatore Nel 2017 la sua prima esperienza Europea, firma con Valencia (Liga ACB Spagnola) e partecipa al Eurocup vincendola nel 2019 con medie al tiro notevoli. Nello stesso anno Matt riceve la chiamata dalla NBA, firmando con i Toronto Raptors, solo un infortunio ed il covid sono riusciti a fermarlo, ma nell'agosto del 2020 alla ripresa del campionato si presenta con una prestazione da 22 punti, portando i suoi Raptors alla vittoria contro i Milwaukee Bucks, e sono sicuro che non è finita qui. Nella foto sopra Matt in azione nella partita di Eurocup tra Trento e Valencia.


Aaron Craft con la canotta della Dolomiti Energia Trento, qui ripreso nella finale scudetto contro Venezia (2017). Aaron, uscito dalla Ohio University a soli 29 anni ha deciso di appendere le scarpette al chiodo per seguire il suo sogno che coltivava fin da adolescente, fare il medico, tornando nella propria Alma Mater da dove era partito.

Dominique Sutton, ala Americana di soli 196 cm (si fa per dire), dotato di un atletismo fuori dal comune, uscito dalla Jordan High School ha vagato per mezzo mondo prima di approdare a Trento nel 2015, dove nella stagione 2017-18 ha sfiorato lo scudetto. Nell'immagine sopra arpiona Brett Blizzard, in quella sotto lo si può ammirare in una poderosa schiacciata.